Agira, BALLO non SBALLO Stampa
Domenica 11 Ottobre 2009 09:15

Petizione contro la chiusura anticipata dei locali notturni ad Agira

Di recente è stata emanata un'ordinanza dalla prefettura di Enna, ristretta al comune di Agira, che impone la chiusura dei locali pubblici quali bar e pub allo scoccare della mezzanotte nei giorni settimanali, e alle ore 01.00 il sabato sera.

Non è chiudendo in anticipo i locali che si risolve il problema, grave, del disagio giovanile. Non serve a molto chiudere i locali se non ci si preoccupa di verificare cosa accade all’interno degli stessi durante l’orario di apertura. Occorrerebbe, invece, controllare e arginare il più possibile la somministrazione di alcolici e di sostanze stupefacenti per evitare che le serate di ballo si trasformino in serate da sballo.

CONTESTIAMO

l'ordinanza dalla prefettura di Enna perché riteniamo che si tratti di un provvedimento tampone che si limita ad inserire un divieto senza realmente affrontare le problematiche del mondo giovanile.

CHIEDIAMO

al Commissario di Agira, Dott.ssa Maria Adelaide Spatafora, di aprire un tavolo di confronto con le organizzazioni giovanili per affrontare il fenomeno del disagio in modo complessivo, attraverso proposte ed iniziative mirate. Le nostre principali proposte sono:

·         Risolvere il problema della mancanza di spazi per l’aggregazione giovanile, favorendo la crescita di modelli sani;

·         Avviare una campagna seria e mirata di prevenzione all’utilizzo delle sostanze stupefacenti e all’abuso delle sostanze alcoliche in tutti i luoghi frequentati dalle giovani generazioni;

·         Istituire nelle scuole medie superiori sportelli di prevenzione alle devianze giovanili gestiti da associazioni di volontariato che abbiano una esperienza comprovata nel settore;

·         Favorire un circuito del tempo libero integrato, prevedendo agevolazioni per il mondo giovanile nella frequentazione di strutture sportive, teatri, cinema, sale prove, locali etc.

·         Sostenere concretamente il protagonismo delle giovani generazioni incentivando la nascita e lo sviluppo dell’associazionismo studentesco e giovanile, attraverso lo stanziamento di fondi dedicati a iniziative e progetti di natura culturale, sociale e formativa;


FIRMA LA PETIZIONE

Scarica la petizione cartacea